materialismo&dialettica
Un messaggio nella bottiglia


L'esistenzialismo - inconsapevole filosofia di riferimento del pensiero comune - è la Fenomenologia dello spirito che si fa massa. Il marxismo è già Scienza della logica. Tuttavia non è ancora massa. Penso che prima che la Logica si faccia massa debba passare per la Fenomenologia. Ed è questo lo stadio storico nel quale siamo. Siamo alla Fenomenologia.

 

Il sito raccoglie principalmente riflessioni, appunti e scritti sul materialismo dialettico (ma.dial). Parte dall'idea che il materialismo dialettico sia stato mal compreso in generale e in Italia in particolare. Marxisti inclusi (vedi anche  @DS). Lenin riteneva che nessun marxista, proprio nessuno, fosse in grado di capire Marx. Non possedendo la necessaria conoscenza della Scienza della logica di Hegel. Lettura essenziale per la comprensione del Capitale*.

Cosa dire allora di Labriola il cui carteggio con Engels mostra come quest’ultimo non riuscì mai a far capire all'italiano cosa fosse il materialismo dialettico. O della falsificazione del Capitale nell'edizione degli Editori riuniti dove per citare un esempio  il concetto base di «sussunzione» è stato tradotto con «sottomissione». Falsando completamente il pensiero dell’autore. I casi di manipolazione potrebbero continuare.

Per i marxisti italiani la dialettica è un metodo logico, una facoltà dell'intelletto umano. Non un modo di essere del processo di produzione della realtà, come pensavano Marx e Engels. Processo che il cervello umano riflette non automaticamente e non a livello individuale, bensì a livello della specie – la specie umana – che nel corso del suo sviluppo accresce e approfondisce la propria conoscenza del reale, della natura esterna e interna, avvicinandosi gradualmente a quel “rispecchiamento” suggerito da Marx.

 

Gli appunti qui raccolti rappresentano le riflessioni buttate giù nel corso degli anni in maniera non sistematica, potremmo dire a macchia di leopardo, non da un marxista istituzionale, ma da un marxista cane sciolto. Appunti non destinati a un pubblico ma scritti esclusivamente per memoria. Memoria dell'autore e pensiero scritto indispensabili per una riflessione che possa considerarsi compiuta.

 

Una riflessione che possa considerarsi in sé compiuta, che possa considerarsi fondata, deve essere l'obiettivo di ogni intellettuale che si consideri marxista. Cosa significa essere un intellettuale marxista? Essenzialmente significa possedere una buona riflessione sulla teoria. Applicare e verificare costantemente teoria e pratica. Né più né meno di come fa ogni scienziato quando verifica le proprie teorie con la sperimentazione pratica, cioè materiale. La sperimentazione /prova sperimentale per un materialista dialettico è quella realtà che va rintracciata esclusivamente nei fenomeni fisici, biologici, economici e in generale nelle cronache degli avvenimenti che interessano il genere umano. Realtà nelle quali la teoria trova una conferma o una smentita.

Non solo. Per essere materialisti è anche indispensabile essere atei. Un ateo non è necessariamente un materialista. Ma un materialista non può non essere ateo.

 

Gli scritti qui pubblicati vanno letti nell'ottica di queste riflessioni. Essi non hanno una struttura poiché è la realtà a non possedere una struttura.

 

Perché?

 

Già questa prima risposta la si può trovare negli appunti. Naturalmente se la cosa interessa.

Ma soprattutto deve interessare un modo diverso di accostarsi alla realtà. Dove l'«uno»  a cui ricondurre tutto non esiste come tale. Dove le certezze cadono nello scorrere costante, nell’accavallarsi continuo degli opposti che superandosi danno vita a realtà nuove, diverse, eppure costanti nel flusso del processo reale. Anche per questo le note sembreranno ricche di ripetizioni. In realtà più che di ripetizioni si tratta dell'applicazione di certi principi teorici alle varie realtà che vengono prese in considerazione.

Così come si pensa che andrebbe quotidianamente fatto.

 

Lo scopo del sito, i cui scritti mantengono la forma di una riflessione personale non pensata per essere divulgata, è quello di non buttare nel cestino – dove in realtà l'autore l'aveva destinata – questa riflessione complessiva sulla produzione della materia da un lato e sulla produzione del processo umano dall'altro. Messaggio infilato in una bottiglia. Chi lo trova lo trova, chi lo legge lo legge. Se chi lo trova e lo legge vi intravede qualcosa di utile, lo utilizzerà.

A convincere l'autore a pubblicare su Internet i suoi scritti, oltre alla tenace determinazione di mcs, ha largamente contribuito questo epitaffio di Torquato Accetto che recita "Grande è la viltà di colui che nella stretta e corta strada di questa vita mortale passa in modo che non cura d'imprimere un'orma".

 

Il sito potrà raccogliere anche cronache politiche e di vita quotidiana.

Essendo tuttora in lavorazione, sia  per l’aggiunta di nuovi temi sia per  l’integrazione di argomenti già presenti, ci scusiamo se al momento alcuni collegamenti tra un documento e un altro risultano errati.

 

* Mentre leggeva e commentava la Lo­gica di Hegel, Lenin annotava: «Non si può comprendere appieno il Capitale di Marx, e in particolare il suo primo capitolo, se non si è studiata at­tentamente e capita tutta (la sottolineatura è di Lenin) la logica di Hegel. Di conseguenza, dopo mezzo secolo, nessun marxista ha capito Marx!!»  Opere scelte, vol. III - Editori Riuniti, Roma 1973

 

(a quattro mani – agosto 2016) 

 

… IL PUNTO DI VISTA  (quando ce l'ho)  


IL SITO IN PILLOLE

Per chi si interessa al tema: | Logica della materia vivente  (la visione dell’autore) | Materialismo dialettico e pensiero unico (stato dell’arte) | Ma.dial e segg.  (dialettica e materialismo dialettico) | Conversazione sulla forma (modo di manifestarsi del concreto) |  Produzione del processo e processo della produzione -  4PP e segg.  (la realtà non ha una struttura) | Pensiero e realtà (la logica umana riflette la logica del reale) | Realtà umana e ma.dial  (psicologia) | Individualità  (la storia umana quale storia dello sviluppo della coscienza) | Dialettica e ma.dial: autori (autori materialisti dialettici di riferimento) |
Sul marxismo: |
Processo storico e marxismo (riflessioni sul marxismo e sull’Urss) |

Economia e marxismo (il capitalismo e le sue crisi) |

Politica e attualità: | Note di economia e politica | Italia | Punto di vista |

Del sapere: | Schede tematiche (riflessioni su filosofia, cultura, arte, scienze, ecc.) |

L’autore: | Cronache personali (note di autocoscienza) | Estratti di cronaca |

 

© 2009 – 2016  F. Paolo Glorioso. Tutti i diritti riservati.

Ottimizzato per Internet Explorer.

Trova
codici
Menu