materialismo&dialettica
Punto di vista >
Tre Problemi

13/06/2017

– Anche in Italia il nuovo che avanza proviene dall’estero e solleva resistenze.

Invece i protagonisti del nuovo che avanza italiano come ci racconta la cronaca dei quotidiani sarebbero i 5 stelle.

Secondo “L’economia” il nuovo settimanale economico del corsera. I pentastellati m5s hanno preparato un programma energetico al quale è seguito un programma di politica estera che tiene conto della volontà della base.

La filosofia dei 5 stelle è la democrazia diretta. Base della democrazia diretta è la rete. Ora. Quanti italiani usano la rete?

 

Tre i problemi del paese che ostacolano la crescita. Debito pubblico alto. Sistema bancario debole. Instabilità politica.

– Dopo il cattivo esito del referendum si era dato Renzi per spacciato. Poi quando riappare sulla scena politica lo si dà per resuscitato. Per cui ad oggi (luglio 2017) Renzi è un tizio la cui caratteristica è quella di morite per risuscitare. In attesa di morire definitivamente o definitivamente risuscitare.  Nella realtà politica del paese Renzi è stato permanentemente lì. Dietro le quinte o sul palcoscenico.

Certamente aver perso il referendum è stato negativo. Soprattutto molto negativo per il paese nel suo insieme. Per lui molto meno. La mentalità politica corrente giudica la politica come una sorta di gioco al tappeto verde. Si vince o si perde. Al contrario.  Il valore della politica dipende dalla capacità dei protagonisti di realizzare i loro progetti. E. I loro progetti sono la loro politica. Conseguenza. A perdere non sono loro. A perdere è la loro politica. Il che rende i giudizi ben più complessi. Ora. La politica di un leader o di un gruppo dirigente interpreta le esigenze economiche, sociali, culturali di un paese, del paese. A vincere o a essere battute sono quelle esigenze. A loro volta quelle esigenze riflettono la composizione economica, sociale e culturale dei gruppi che si battono per realizzarle. E esprimono le esigenze di questi gruppi economici e sociali.

In Italia. Alcuni di questi gruppi sono fautori del cambiamento e degli interessi di quella parte del paese che esige, che ha necessità, del cambiamento. Altri gruppi si battono tenacemente per lo statu quo. Che a sua volta rappresenta la condizione economica e sociale indispensabile per mantenere le strutture economiche e sociali ferme come sono.

Qualcosa di diverso che essere a favore di Renzi o contro Renzi. Ridurre la politica di un paese a favore o contro un suo rappresentante è segno di una imbecillità e di un deficit culturale generali. Imbecillità favorita per mantenere il paese fermo nella struttura economica della rendita e impedirgli di entrare nel modo di produzione capitalista. Il quale, una volta affermato, distruggerebbe l’attuale assetto economico e sociale sostituendolo con uno diverso, più moderno.

 

& – Dalla Stampa. “… stato di dissoluzione terminale cui è giunta la politica italiana”.

& –  Da Repubblica. L'Italia sta dilapidando i 2 miliardi della Ue per la modernizzazione della Pa. In sintesi è quanto si legge nel primo rapporto pubblicato dal dipartimento Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio. Solo tre regioni – Emilia-Romagna, Umbria e Sicilia – hanno attivato interventi per spingere la domanda dei servizi online (ICT) di cittadini e imprese. Le regioni italiane sono ventuno (21). Tre su ventuno.

Il rapporto lamenta anche che la scarsa domanda e lo scarso uso «dell'innovazione digitale da parte di cittadini e aziende». Comportamento giudicato uno dei principali problemi del paese. Abitudini e mentalità che tengono l’Italia ai margini della modernità.

 

parole chiave di ricerca

 [Italia [politica italiana [Renzi [M5S [Regioni

Torna su

Trova
codici
Menu