materialismo&dialettica
Punto di vista >
Intorno al G20

08/07/2017

Trump al G20. Tenta frenare il dinamismo russo. Senza possibilità di successo. Naturalmente. Personaggio instabile. Instabile ma aderente alla instabilità del processo storico in corso.

Interessante, forse anche divertente, vedere come gli occidentali tentino in tutte le maniere di frenare gli eventi. Magari rallentarne la velocità. Come se fossero consapevoli della loro fine.

 I giornali ricchi di pettegolezzi sul G20. Sembra che non abbiano altro da annotare. Quale è la posizione di questo G20 rispetto al processo in corso? Non se lo chiedono anche perché non lo sanno. La transizione procede per spostamenti impercettibili.

La cronaca presta molta attenzione ai comportamenti di Macron. Il quale riesce a esprimersi soltanto attraverso atteggiamenti simbolici. Una vera guerra contro il protocollo dove il protocollo sembra essere diventato il vero nemico da contrastare. A cosa stiamo assistendo? Al lento cedimento del tessuto internazionale. E a sua volta questo tessuto che ha sempre più l’aspetto degli assurdi calzoni strappati della gioventù occidentale a quale altro cedimento corrisponde?

parole chiave di ricerca

[Trump [Macron [instabilità [protocollo [transizione  

 

 

 

 

 

 


Torna su

Trova
codici
Menu