materialismo&dialettica
Punto di vista >
Della stupidità

28/07/2017

– All’ordine del giorno la faccenda dei 92 anni. La stupidità al fondo volgare del comune modo di pensare mi irrita. E anche mi stupisce. C’è un rifiuto da parte mia di giudicare la gente imbecille. Che l’imbecillità sia la struttura portante della loro personalità. Sono incline a pensarli inconsapevoli, poco colti, ottusi. A trovare la causa nelle strutture economiche della società. E. Mi rifiuto di giudicare il prossimo strutturalmente stupido. La stupidità è una condizione, la conseguenza delle strutture sociali. Varrebbe la pena di scriverci un saggio. Titolo, “della stupidità”. Tuttavia. Devo ammettere che la conseguenza è esattamente ciò che culturalmente indichiamo come idiozia (imbecillità, stupidità). Il narcisismo, l’auto compiacimento, l’egotismo, l’egocentrismo, l’egoismo, l’individualismo sono stati più o meno individuati da Freud. Il quale tuttavia non si è chiesto da dove provenissero. Esistono, punto.

Eppure la loro analisi è necessaria per conoscere questo animale che chiamiamo uomo. Il quale nonostante tutta la cultura che ha prodotto ci è pressoché sconosciuto.

Torna su

Trova
codici
Menu