materialismo&dialettica
Punto di vista >
Umanità alle prime armi

09/09/2017

– Scorro la cronaca. Cascami. La vita narrata è quella dei personaggi noti, soprattutto attori. Curiosità più che altro. Modi apparenti di vivere. Finte indiscrezioni. Mai un’analisi, mai un tentativo di cogliere il senso di quelle vite. Hanno un significato? Quale? Uno spessore culturale? Quale? Sono dei modelli. Quali? Inutile fare commenti. La vita occidentale è sempre più lontana dai suoi stessi contenuti. Contenuti di cui non si chiede, che non individua, che schiva come fossero veleno. Un’umanità giovane, troppo giovane, lontana dalla maturità, dalla riflessione, da sé medesima. Un vivere sostanzialmente brado. Nello stesso tempo ci sono le tempeste atmosferiche, i terremoti, i mussulmani a tenerci sulla corda. A tenere viva la precarietà del vivere.

– Alfano e i clericali tentano di bloccare il testamento biologico. Ancora una manovra che tiene il paese lontano dal capitalismo e lo mantiene nel sistema della rendita.

– I 5 stelle raggiungono il pd.

Torna su

Trova
codici
Menu