materialismo&dialettica
Punto di vista >
L’uomo fermo alla propria fisicità

12/11/2017

– Tale Valery Rozov, 52 anni, è morto durante la partecipazione al tour delle Sette vette, che prevedeva il lancio dalle montagne più alte del pianeta. Lo descrivono come una leggenda del base jumping (che consiste nel lanciarsi nel vuoto con una tuta alare). Si è schiantato lanciandosi dall’Ama Dablam, una vetta di 6812 metri nella regione dell’Everest.  

L’uomo si misura ancora con il suo fisico. La mente, le sue possibilità, le sue imprese non fanno notizia.

Si era detto. L’umanità ha una testa, una maturità intellettuale da adolescenti. Si era detto bene.

Torna su

Trova
codici
Menu